Criptovalute: ci troviamo ad un punto di svolta?

Le criptovalute rappresentano un grande opportunità perché hanno permesso a tutti di avere una leva finanziaria molto importante. Il problema di aver avuto uno strumento tanto potente ha portato molta gente a non capire la potenza di questa opportunità creando valute senza alcuna importanza. Questo comportamento ha reso il grande pubblico molto guardingo e diffidente verso questo stumento. Se andiamo a vedere le quotazioni nel suo storico vediamo come anche la valuta digitale per eccellenza, il Bitcoin, sta vivendo un periodo abbastanza complicato con una serie abbastanza negativo.

Le criptovalute stanno muorendo?

In effetti non si può dire che siamo di fronte alla fine delle monete digitali poiché molto spesso dietro ad progetto di questo tipo si può trovare un progetto più o meno concreto in grado di offrire un servizio oppure un’opportunità di guadagnare denaro indipendentemente dall’andata della moneta. Non si deve quindi pensare che questo strumento sia un modo per creare truffe o progetti non sostenibili perché passata l’euforia del momento ora bisogna fare i conti con una pubblico disilluso o che non si fa più abbindolare così facilmente. Se quindi anche Bitcoin, Ethereum e Ripple stanno perdendo terreno è importante per tutti i nuovi “minatori” di non pensare che le valute virtuali siano ancora una miniera d’oro senza fondo ma che sono diventate un vero e proprio lavoro.

Come creare una criptovaluta in grado di ottenere un grande risultato?

Per concludere questa analisi è importante ricordare che il risultato di questi prodotti è direttamente proporzionale con il progetto offerto. Si deve quindi ricordare che offrire a tutti un orizzontedi ritorno dei capitali non legato unicamente dall’andamento della valuta ma anche dal progetto vero e proprio. Altrimenti si può pensare di usare questo strumento finanziario per portare avanti una causa sociale. L’acquisto di queste valute non è autoreferenziale ma deve portare ad una serie di interessanti obiettivi per convincere gli utenti ad acquistare questi prodotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *